Harry Potter ha fatto la sua ultima magia, e questa volta è avvenuta sotto gli occhi degli spettatori che dell’Auditorium Conciliazione di Roma che il 2, 3 e 4 dicembre 2016 hanno assistito ad un evento unico nel suo genere, che li ha riportati indietro nel tempo di quindici anni, quando Harry Potter e la pietra filosofale è arrivato al cinema e ha spalancato le porte di un mondo che nessuno prima di allora aveva mai osato immaginare. Da allora la saga cinematografica ispirata ai romanzi di J.K. Rowling si è arricchita di altri sette film e ha visto i protagonisti diventare adulti, affrontare incantesimi sempre più complessi e nemici sempre più agguerriti, ma la magia che questo mondo porta con sé non si è mai spenta e continua a regalare grandi emozioni.

IMG_6401
Questa volta l’emozione ha seguito le note di Harry’s Wondrous World che fanno da sfondo alle prime scene di Harry Potter e la pietra filosofale, proiettato integralmente su uno schermo in alta definizione mente l’Orchestra Italiana del Cinema, diretta da Justin Freer, ha interpretato dal vivo la colonna sonora del film del premio Oscar John Williams in sincrono con le immagini, i dialoghi e gli effetti speciali, in uno straordinario connubio tra musica e immagini che ha ridato vita al film trasformandolo in un’esperienza indimenticabile.

IMG_6410

Dopo tutto Harry Potter è la pietra filosofale non sarebbe stato lo stesso senza la sua colonna sonora, che nel 2002 si è aggiudicata la nomination come Miglior colonna sonora originale agli Academy Awards, questo il Cine-concerto è stata un’occasione unica per scoprire come il talento di un grande compositore come John Williams abbia contribuito a dare vita a questa storia e come i singoli musicisti siano stati in grado di creare un suono straordinario unico, fondendo colori e le suggestioni di ogni strumento con le scene del film. La magia del cinema è la più potente che si possa immaginare e quando incontra altre forme d’arte è in grado di creare qualcosa di ancora più potente, un’esperienza che tocca tutti i sensi e resta per sempre nel cuore e che speriamo di poter rivivere presto!

IMG_6415

Autore Valeria Brucoli