«Un tempo lontano, quando avevo sei anni…» Inizia così una storia universale, una favola senza tempo che è diventata un film attesissimo. Il 1° gennaio, infatti, uscirà finalmente anche in Italia Il piccolo principe.

Tratto dall’omonimo romanzo di Antoine de Saint-Exupéry e diretto da Mark Osborne, uno dei registi di Kung Fu Panda, il film racconta la storia dal punto di vista di Prodigy, una ragazzina intraprendente che ha una madre in carriera che le ha organizzato la vita fino all’ultimo secondo con il solo scopo di entrare in una prestigiosa facoltà. Durante l’estate, però, Prodigy si distrae dal programma impostole grazie al vicino di casa, un vecchio e strampalato ex-aviatore che inizia a raccontarle la storia del “piccolo principe”, un ragazzino che lui stesso avrebbe incontrato anni prima in pieno deserto dopo che il suo aereo cadde. Quando l’aviatore finisce in ospedale a causa di un incidente prima di poter finire il racconto, Prodigy lo va a trovare, ma rimasta delusa dal finale, inizierà una rocambolesca avventura per trovare nuovi percorsi. Riuscirà a cambiare il corso della storia?

Per la versione italiana hanno prestato la voce grandi personaggi del cinema italiano: Toni Servillo (l’Aviatore), Paola Cortellesi (la Mamma), Stefano Accorsi (la Volpe), Micaela Ramazzotti (la Rosa), Alessandro Gassmann (il Serpente), Giuseppe Battiston (l’Uomo d’affari), Pif (il Re), Angelo Pintus (il Signor Principe) e Alessandro Siani (il Vanitoso).

Ecco il trailer ufficiale in italiano de Il piccolo principe.

I rimandi allegorici e il carattere näif dei disegni sono rimasti inalterati rispetto al romanzo ed il film è fedele anche alla morale che osserva l’incapacità degli adulti di andare oltre l’apparenza e immedesimarsi in un mondo, quello dell’infanzia, capace di emozionarsi per ogni cosa.
«Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi».

ShakeMovies2

Autore Redazione