La notte del giudizio – Election Year [titolo originale The Purge: Election Year], è il terzo capitolo della serie The Purge iniziata con La notte del giudizio ed è il sequel di Anarchia – La notte del giudizio, tutti e tre scritti e diretti da James DeMonaco, che in passato aveva già firmato le interessanti sceneggiature di Il negoziatore e Assault on Precinct 13, remake dell’omonimo film di John Carpenter.

Quella che, per ora, è una trilogia, dove violenza, sangue e alta tensione sono gli ingredienti principali, rientra nel genere social sci-fi, ovvero fantascienza sociale, che più che nello spazio trova la sua ambientazione in un futuro distopico, governato la maggior parte delle volte da leggi differenti dalle nostre. In questo caso, i Nuovi Fondatori dell’America annualmente proclamano un periodo di 12 ore in cui ogni crimine è permesso e non perseguibile, denominato “lo Sfogo”. Ogni anno, per le famiglie oggetto della violenza di chi aderisce all’iniziativa, una notte di angoscia nel tentativo di sopravvivere.

Mentre il primo capitolo era autoconclusivo, il terzo e il secondo si connettono tramite il personaggio dell’ex sergente di polizia, interpretato da Frank Grillo [è Brock Rumlow in Captain America: The Winter Soldier e diventerà Crossbones in Captain America: Civil War], che assurge a protagonista con Elizabeth Mitchell [Gia al fianco di Angelina Jolie, sposa di Tim Allen nei due sequel di Santa Clause e protagonista delle serie TV Revolution e V]:

Sono trascorsi due anni da quando ha risparmiato la vita all’uomo responsabile della morte di suo figlio e ora Leo Barnes [Frank Grillo] è diventato capo della sicurezza della senatrice Charlene Roan [Elizabeth Mitchell], la favorita alle elezioni presidenziali, che intende eliminare la notte dello Sfogo. La sera di quello che dovrebbe essere l’ultimo Sfogo, tuttavia, un traditore all’interno del governo costringe Barnes e Roan a scendere nelle strade, dove dovranno trovare un modo per sopravvivere.

La notte del giudizio – Election Year uscirà significativamente in America in corrispondenza della Festa dell’Indipendenza, il 4 luglio.

Dal 14 luglio, invece, sarà nelle sale italiane.

Ecco il TRAILER:

Autore Redazione