Olivia Taylor Dudley

The Vatican tapes, di Mark Neveldine in DVD

«Per duemila anni il Vaticano ha nascosto le prove del Male», recita la tagline di The Vatican tapes.

Un semplice prete e due esorcisti ufficiali del Vaticano devono combattere contro una forza demoniaca che si è impadronita del corpo di una ragazza. Normale amministrazione? Non se si trovano al cospetto di qualcosa per cui non sono preparati, per cui nessuno al mondo può essere preparato.

«Quando la Lakeshore mi diede da leggere la stesura del copione mi piacque molto – spiega il regista Mark Neveldine che, al momento, sta vagliando l’ipotesi di proseguire la sua saga di Crank con il terzo capitolo – ma si trattava di un classico found-footage. Una videocassetta sottratta al Vaticano che rivelava un incredibile caso di possessione demoniaca. C’è stato un periodo in cui la maggior parte dei progetti di film che ti arrivavano per le mani, in America, erano dei found-footage, perché il ragionamento era: “Non abbiamo un soldo per girare un film normale, per cui facciamo un mockumentary con la videocamera dell’I-Phone” o cose del genere. The Vatican tapes credo sia uno dei rarissimi casi in cui è avvenuto proprio il contrario, perché i produttori Tom Rosenberg e Gary Lucchesi della Lakeshore mi hanno chiesto di trasformare quella sceneggiatura di partenza, pensata per un POV, in un film tradizionale».

Al link trovate la recensione completa di The Vatican tapes.

IL DVD

 

REGIA: Mark Neveldine INTERPRETI: Michael Peña, Olivia Taylor Dudley, Kathleen Robertson, Djimon Hounsou, Dougray Scott, Alex Sparrow, John Patrick Amedori TITOLO ORIGINALE: The Vatican tapes GENERE: horror DURATA: 91′ + versione estesa 104′ ORIGINE: USA, 2015 LINGUE: Italiano 5.1 Dolby digital – Italiano EAROUND – Your Personal Surround, italiano 5.1 DTS, inglese 5.1 SOTTOTITOLI: Italiano EXTRA: Interviste a: Michael Peña, Olivia Taylor Dudley – Trailer italiano – Credits DISTRIBUZIONE: Koch Media COLLANA: Midnight Factory

“Midnight Factory è una nuova collana di classici contemporanei di cinema horror, thriller e fantasy mondiale. La serie si propone di portare in Italia il meglio della produzione internazionale del genere: film inediti, indipendenti, dei grandi maestri, delle giovani promesse, classici del passato, pellicole bizzarre ed estreme, piccole chicche e sequel di successi conclamati che si mescoleranno insieme secondo il comune denominatore della qualità” [cfr. booklet interno].

Con The Vatican tapes, Midnight Factory inaugura un sistema audio innovativo, l’Earound, in esclusiva assoluta, “per vivere le emozioni dei propri film in maniera ancora più coinvolgente!”. “Earound è un nuovo formato audio che permette di avere un ascolto immersivo pur essendo un semplice file stereo […] quindi, è molto più fedele al mix originale ed in grado di portare all’ascoltatore le emozioni così come sono state pensate dai creatori del film”.

Le interviste agli attori Michael Peña ed Olivia Taylor Dudley, autrice di un ottima prova attoriale a prescindere dalla riuscita o meno del film stesso, sono interessanti ma ciò di cui un cultore del genere non può fare a meno è la possibilità di gustare il film anche nella versione estesa con ben 15 minuti in più. Un’edizione DVD di prestigio con packaging versione slip case, ovvero una classica custodia amaray all’interno di un involucro di cartone con apertura laterale. Disco unico, audio multicanale in Dolby Digital, in italiano e inglese, in Earound solo per l’italiano e formato video di dimensioni ormai classiche (1.85:1).

The Vatican tapes è disponibile anche in versione BluRay.

ShakeMoviesStandard03

The Vatican tapes, di Mark Neveldine

In un caveau di massima sicurezza situato nelle profondità della terra, all’interno delle mura della Città del Vaticano, la Chiesa cattolica conserva migliaia di filmati che documentano autentici e presunti esorcismi e altri inspiegabili fenomeni attribuibili alla sfera religiosa per i quali il mondo non è pronto a sapere.

La procedura è sempre la stessa: una ragazza ordinaria che trascorre una vita serena in una tranquilla cittadina degli Stati Uniti viene posseduta da un demone che si nutre di morte, dolore e disperazione. Quando cure ordinarie e psichiatriche nulla possono, sono le forze dell’intelligence vaticana ad intervenire in forma segreta. Ma, stavolta, la presenza sgradita che Angela Holmes, interpretata dalla versatile Olivia Taylor Dudley, ospita nel suo corpo è un’entità che necessita metodi estremi. La fede del cardinale Bruun e di padre Lozano saranno abbastanza potenti per sconfiggere il Male oscuro che si annida nella sfortunata ragazza?

La promettente sceneggiatura di Christopher Borrelli (Il respiro del diavolo e Armageddon) e di Michael C. Martin (Brooklyn’s Finest) da un soggetto dello stesso Borrelli e di Chris Morgan (Fast & Furious 7, Wanted e 47 Ronin) era giustamente nella Blacklist 2009 dei 300 copioni più graditi, depositati ma non realizzati in quell’anno e meritava forse un risultato finale migliore.

ShakeMovies02

La fotografia si basa su di un contrasto patinato tra luce e ombra un po’ discutibile, che non tende al mood da film dell’orrore, forse più ad un episodio di serie crime. Un’atmosfera rilassante e diffusa, come la luminosità che domina due terzi di film, sovrasta l’adrenalina che però, fortunatamente, torna nella resa dei conti tra il Bene e il Male, alla fine dei giochi insieme alle spiegazioni deboli e prive di una qualsiasi forma di angoscia. La paura è affidata troppo spesso ai jump scare ma non mancano riprese perturbanti da angolazioni particolari che denotano quantomeno una voglia di sperimentare da parte del regista. Il finale è degno di riflessioni bibliche, ma sarebbe un delitto imperdonabile anticipare anche una sola piccola cosa.

Mark Neveldine è alla sua prima regia in solitaria e al suo primo horror. Con Brian Taylor ha diretto Gamer e il cult Crank, con tanto di sequel. Sempre con lui aveva ultimamente tentato l’impervia strada delle trasposizioni di fumetti DC (Jonah Hex, poi lasciato ad altri) e Marvel (Ghost Rider – Spirito di vendetta) senza successo. Da solo Neveldine partorisce una regia scolastica che non aggiunge nulla al filone delle possessioni demoniache e che forse è molto più adatta come ritmi, atmosfera e fotografia ai canoni delle TV-series.

Ruoli marginali per Djimon Hounsou, Michael Paré e Kathleen Robertson.

Cameo invece per Shawn “Clown” Crahan, percussionista e fondatore della metal band degli Slipknot, in un’intervista alla fine del film. Lui e il regista sono amici e hanno girato insieme Officer Downe, con Kim Coates. Basato sull’omonimo graphic novel creato da Joe Casey e Chris Burnham, scritto da Joe Casey ed edito da Image Comics, il film racconta di un ufficiale di polizia stradale di Los Angeles ucciso in un incidente e riportato in vita con la telecinesi per tornare in strada a combattere il crimine con ogni mezzo necessario. È in fase di post-produzione, ma dalle prime foto ufficiali si preannuncia davvero interessante.